• Cos'è Smart Crema
  • Venticinque monumenti
  • Quattro itinerari virtuali
  • 01
  • 02
  • 03
/ 03
  • Cos'è Smart Crema

    Smart Crema è un portale che, attraverso il tuo smartphone o tablet, ti permette di accedere alla descrizione storica e artistica di 25 monumenti presenti in città. Ogni monumento è riconducibile a uno dei quattro itinerari virtuali, identificati con diversi elementi: terra (la terracotta), acqua (il genius loci del territorio), aria (gli organi) e fuoco (le difese e le fortificazioni). Per visualizzare le descrizioni inquadra con il tuo disposositivo i cartelli dislocati nella città, in corrispondenza al relativo monumento. Il progetto nasce dalla collaborazione tra il Rotary San Marco di Crema, l’Associazione guide turistiche Il Ghirlo e la Diocesi di Crema col patrocinio del Comune di Crema.

  • Venticinque monumenti

    Le mura della città con Porta Ombriano, Porta Serio, il Parco Chiappa. Gli edifici pubblici: il palazzo comunale, il Torrazzo, il palazzo vescovile, il palazzo Benzoni, l'ex convento di Sant’Agostino, il mercato del lino e dei grani, il Teatro San Domenico. Seguono le chiese più importanti con il Duomo, il Santuario di Santa Maria della Croce, la chiesa di San Giovanni, quella di San Benedetto, il Santuario della Beata Vergine delle Grazie, la SS. Trinità e San Bernardino. Infine alcuni palazzi aristocratici: Palazzo Bondenti Terni de Gregory, Palazzo Arrigoni, Palazzo Benzoni, Scotti, Martini Giovio della Torre, Donati; Palazzo Barbara, Palazzo Marazzi, Palazzo Vimercati Sanseverino, Palazzo Patrini, Premoli, Pozzali.

  • Quattro itinerari virtuali

    Ogni monumento è riconducibile a uno dei quattro itinerari virtuali che arricchiscono la lettura storico artistica della città, identificati con i quattro elementi: terra (la terracotta), acqua (il genius loci del territorio), aria (gli organi) e fuoco (le difese e le fortificazioni). Oltre all’immagine ogni scheda riporta quindi, alla fine della descrizione del monumento, il riferimento all’itinerario di appartenenza, riconoscibile grazie a un logo-simbolo relativo all’itinerario stesso.

Visitare Crema

Scopri le bellezze artistiche, l’arte organaria, la cucina tradizionale.

Crema è una cittadina di origine medievale che ha subito dal 1449 al 1797 la felice dominazione di Venezia. Numerose sono le residenze nobiliari, le chiese e i monasteri che costituiscono un patrimonio storico-artistico molto apprezzato dai visitatori. Continua...

  • Home Slideshow 01

 

Visitare il Cremasco

Crema è l’ideale punto di partenza per scoprire il Cremasco.

Dopo aver visitato Crema avrete l’imbarazzo della scelta. Una visita agli scavi archeologici di Palazzo Pignano passando poi per il Castello di Pandino oppure un’escursione in bicicletta verso la rocca di Soncino. Se invece preferite visitare i santuari non perdetevi l’Itinerario del pellegrino partendo dal Santuario di Caravaggio fino a quello di Santa Maria in Bressanoro a Castelleone. Continua...

  • Home Slideshow 01

Alcuni monumenti

Palazzo Benzoni (ora biblioteca comunale)

Le vicende di questo edificio sono strettamente connesse a quelle della famiglia Benzoni che ebbe qui la sua residenza dal XV al XVIII secolo. L’attuale aspetto del palazzo, nonostante le manomissioni dovute ai molti cambiamenti d’uso, risale a diversi interventi promossi tra il XVII secolo e lo scorcio del XVIII.

Palazzo Patrini-Premoli-Pozzali

L'edificazione dell'imponente edificio è da collegarsi alle nozze, celebrate il 26 aprile 1694, tra Domenico Patrini e Lucrezia Benvenuti. Tra il 1702 e il 1712, Domenico Patrini infatti, volle creare una dimora che alludesse non solo al potere della propria famiglia, membro del Consiglio Generale della città, ma anche alla gloria dei Benvenuti, da poco insigniti del titolo comitale.

Palazzo Arrigoni

Palazzo Arrigoni si sviluppa su un’area abitata sin dal XIII secolo dall’illustre famiglia cremasca dei Benvenuti, compresa fra le antiche strada del Ghirlo (oggi via Cavour) e strada della Porta Serio (oggi via Mazzini). Nel corso del tempo la proprietà è stata via via ingrandita fino a raggiungere alla fine del XV secolo l’attuale estensione.

Link utili per il turista

Realizzazione

Progetto realizzato dal Rotary Club Cremasco San Marco e patrocinato dal Comune di Crema.

Testi e supervisione storica

A cura dell'Associazione guide turistiche Il Ghirlo. Testi di Renzo Colliva, Silvia Merico, Annunziata Miscioscia, Monica Scorsetti, Kendra Trombini.

Grafica e fotografie

Editing del sito web, progetto grafico e fotografie a cura di Davide Severgnini
Footer Logo